Come Risparmiare Energia con il Freezer di Casa

Se periodicamente ti arrivano bollette care e non capisci il perché, sicuramente hai qualche elettrodomestico che ha dei consumi elevati, probabilmente il freezer-congelatore ne è la causa. Segui questa guida che ti consente, con un ingegnoso accorgimento fai-da-te, di stabilizzare la temperatura del congelatore e risparmiare sulla bolletta elettrica.

Per prima cosa, munisciti di una bottiglia in plastica e riempila per tre quarti con dell’acqua, e successivamente ponila nel reparto freezer del frigorifero. Quando il motore del congelatore si spegne perché ha raggiunto la sua temperatura, il freddo della bottiglia congelata, aiuterà a mantenere stabile la temperatura all’interno e di conseguenza, si utilizzerà meno energia per raffreddarlo e, in caso di blackout, aiuterà a conservare i cibi più a lungo.

Non inserire mai cibi caldi nel congelatore. Questo perché, oltre a riscaldare i cibi già congelati che vi sono all’interno, il calore, aiuta la formazione della brina, che è una pellicola isolante, e costringe il motore di raffreddamento ad effettuare un lavoro continuo per ristabilire la giusta temperatura.

Prima di porre i cibi dentro il freezer congelatore, lasciali raffreddare a temperatura ambiente e ricordati, periodicamente di pulire il freezer dalla brina e ghiaccio che si forma al suo interno, spesso riducendo lo spazio utile.Se seguirai questi consigli risparmierai corrente e il tuo congelatore durerà di più.

Come Risparmiare in Casa

Arrivare alla fine del mese è ormai un lusso per tantissime persone. E anche tu negli ultimi tempi, stai cercando il modo per tirare la cinghia e riuscire a vivere con il tuo stipendio, che sembra non bastare nemmeno più per le cose necessarie. Ecco come fare per risparmiare.

Ogni settimana vai a fare la spesa per la casa e torni sempre con degli scontrini con importi astronomici? Il modo per rimediare è fare una lista dei prodotti che ti servono realmente. E non puoi sgarrare da quella lista, una volta che sarai al supermercato. In questo modo potrai raggiungere un risparmio anche del 15%.

Un altro modo per risparmiare un po’ di soldi dal tuo stipendio è quello di mangiare a casa, e questo vale sia per il pranzo che per la cena. Se quando sei in ufficio, sei costretto a rimane fuori per la pausa pranzo, cerca di portare delle pietanze da casa. A cena, preferisci un incontro a casa tua tra amici piuttosto che al ristorante.

Se vuoi risparmiare un bel gruzzoletto cerca di vincere tutti i vizi, come il gioco, le sigarette e l’alcol. Quindi banditi tutti i gratta e vinci, le macchinette, così come il fumo, gli aperitivi o i digestivi digestivo che spesso ti concedi e consumi al bar. Oltre che il tuo portafoglio, ci guadagnerà anche la tua condizione fisica.

Come Risparmiare sui Piccoli Elettrodomestici

Avete mai riflettuto sul fatto che le piccole spese domestiche, quelle che non prendete neppure in considerazione perché vi sembrano talmente insignificanti da non meritare neppure un minuto della vostra attenzione, sommate tra loro possono appesantire anche di parecchio la vostra bolletta famigliare?

Lo spremi agrumi a rotazione invertita, la grattugia elettrica, il coltello elettrico rendono davvero la vostra vita più comoda? Se avete deciso di diventare consumatori davvero consapevoli vi conviene pensare ai benefici che potete ottenere rinunciando ai piccoli elettrodomestici superflui che invadono le vostre case. Anche il portafoglio ve ne sarà grato.

Evitate di utilizzare le stufette elettriche come fonte di calore in un locale perché consumano moltissimo, e comunque accendetele solo in caso di effettivo bisogno. Appena potete sostituitele con le stufette a gas o ad olio, una volta scaldata l’olio mantiene la temperatura a lungo, permettendovi quindi di poterle spegnere in anticipo.

Attenzione ai phon. Scegliete il modello giusto: forse non avete realmente bisogno di 2500-3000 watt e per ottenere gli stessi risultati ve ne possono bastare anche 1200-1500 watt. Ultimamente in commercio si trovano i phon con ionizzatori che permettono di asciugare in metà tempo, con un notevole risparmio di energia elettrica. La carica di ioni negativi attacca le gocce d’acqua e le trasforma in macromolecole d’acqua: l’umidità viene così assorbita dai capelli che diventano setosi.

Come Prelevare l’Acqua dal Pozzo con l’Elettropompa

In campagna hai un pozzo o una cisterna da dove devi prelevare l’acqua con una pompa elettrica e non sai come montarla. Se segui la mia guida puoi montare tu stesso l’elettropompa, senza doverti rivolgere all’idraulico. Segui i passi della guida di oggi.

Una elettropompa da mezzo cavallo (400 watt circa)
6 metri di tubo di politilene da 32 millimetri di diametro
Un gomito per politilene da 32×1 pollice
Una valvola di non ritorno per polietilene da 32
Una chiave giratubi
Uno scalpello e una mazzetta

Compra un’elettropompa da mezzo cavallo, se ti basta una portata di 40 litri al minuto, altrimenti aumenta la potenza. Ricorda che il pescaggio massimo di una pompa con valvola di non ritorno non supera i 6 metri. Se devi prelevare acqua da una profondità maggiore occorre una pompa sommersa. Usa tubo in polietilene, è leggero e facile da lavorare. Riepilogando ti occorrono 6 metri di tubo da 32, un gomito e una valvola.

Con la mazzetta e lo scalpello fai un foro nella base che copre il pozzo, diametro 50 millimetri per far passare il tubo con la valvola montata. Avvita il lato filettato del gomito al frontale della pompa (aspirazione), poi prendi un capo del tubo, fallo entrare nella valvola e stringi la ghiera di bloccaggio, fai passare la valvola attraverso il foro e cala il tubo, riempilo di acqua e fissa l’altra estremità al gomito che hai fissato all’elettropompa.

Il tubo di mandata lo monterai in seguito nella parte superiore della pompa, in questo compra l’attacco da 3/4 e tubo da 25, per la lunghezza che ti occorre, in piano puoi andare anche fino a 100 metri senza problemi, se devi superare altezza, trovi i parametri nella tarchetta del motore. Smonta il coperchietto della cassettina che è sulla pompa, collega i fili elettrici, interponi un interruttore o una presa. Costruisci un riparo per l’elettropompa. Prima di azionare la pompa svita la vite di sfiato che trovi nella parte superiore e metti dell’acqua fino che si riempie il corpo pompa, se non fai questo la pompa non si innesca e non tira acqua. Blocca il dado e puoi avviare la pompa.

Come Rendere Sicuro il Salotto di Casa

Il riposo in una casa si cerca in un salotto ben arredato con un bel divano e con tutti i comfort tecnologici. Per rendere il riposo davvero senza pensieri e preoccupazioni leggi la mia guida così da riuscire a rendere questo luogo sicuro al cento per cento e per evitare che ci siano problemi di ogni genere.

Il divano è un mobile da arredamento che se è in pelle può venir lavato o meglio lucidato con un panno e con un po’ di latte ma il divano è un ottimo raccoglitore di polvere quindi facilita la presenza di acari, batteri, muffe e funghi. Quindi devi sbattere molto spesso i cuscini e magari con l’aspira polvere adatte cercare di renderli il più sicuri possibili.

Se la stanza del vostro salotto è a rischio umidità tieni lontano gli arredi dal muro e non eccedere con le piante ornamentali perché amplificheranno il problema mentre cerca di procurarti un deumidificatore come questi che risolva il problema e che appunto limiti la formazione di muffe e funghi. Lava spesso la tappezzeria e presta attenzione a non far cadere liquidi.

Ma oltre alla muffe è anche molto alto il rischio di infortunio elettrico purtroppo sono molti i casi di persone folgorate a causa di problemi come cavi elettrici scoperti. Presta molta attenzione soprattutto se in casa ci sono i bambini proteggendoli con delle apposite placche che si posizionano sulle prese. Quando cambi una lampadina devi farlo in modo molto veloce perché qualcosa che sembra così facile può diventare un problema.

Copyright Giovani e Web 2021
Shale theme by Siteturner