Come si Riaccende la Fiamma Pilota della Caldaia a Gas

Le caldaie a gas rimangono le più comuni per uso casalingo. Di solito continuano a ronzare senza problemi, purché venga cambiato regolarmente il filtro e fatta la pulizia e il controllo fumi da un professionista. Quando qualcosa non va in una caldaia a gas, siate prudenti a causa dei pericoli che lo stesso può comportare.

Che la caldaia riceva corrente e sia accesa e, se c’è un pulsante di reset, accertatevi che non sia scattato chiudendo l’alimentazione. Controllate inoltre che nessuno abbia chiuso il rubinetto d’ingresso del gas. togliere il coperchio del frontale della caldaia e leggete le istruzione riportate sul coperchio stesso (oppure consultate il manuale).

Chiudere il gas e la manopola di chiusura è situata sopra la valvola automatica all’interno della caldaia. Aspettate 5-10 minuti in modo che in questo lasso di tempo tutto il gas nei tubi sarà fuoriuscito (se avete una caldaia alimentata da gas in bombole, aspettate almeno 30 minuti. Il GPL permanente più a lungo del metano. Abbassate completamente il termostato e ricordate di riportarlo nella giusta posizione quando la caldaia funzionerà di nuovo.

Ispezionate l’ugello della fiamma pilota per vedere che non sia ostruito da sporcizia o altro e per pulirlo usate una spazzola di ferro. Girate in posizione “pilota” la manopola comando. Premere il pulsante per accendere la fiamma pilota e tenetelo premuto 45-60 secondi. Riportare la manopola in posizione “acceso” e alzate il termostato. Controllare la fiamma pilota. Dovrebbe essere di colore azzurro brillante con il centro un poco più chiaro, e non dovrebbe avere l’apice giallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Giovani e Web 2020
Shale theme by Siteturner