Come Iniziare a Utilizzare Matlab

Matlab è un potente strumento matematico che consente di effettuare calcoli, dai più semplici ai più complessi; estremamente utile in campo ingegneristico, consente di ottenere risultati che manualmente sarebbe impossibile ottenere. Il primo approccio al programma potrebbe risultare un po’ ostico per cui in questa guida propongo delle linee guida per iniziare ad utilizzarlo partendo dalle basi.

Appena lanciate il programma quello che appare è una finestra con diverse sottofinestre; in una configurazione di default trovate a sinistra una finestra in cui si può scegliere il percorso da cui far leggere i file, al centro c’è la command window in cui si possono eseguire i calcoli, a destra il workspace in cui appariranno tutte le variabili che creerete nella command window e in basso a destra la command history in cui c’è la storia di tutte le operazioni effettuate. Cliccando sull’icona rappresentata da un foglio bianco (sotto la barra del menu) si aprirà un’altra pagina in cui è possibile creare i cosiddetti m-file, dei files cioè su cui si possono eseguire dei calcoli, salvarli e riutilizzarli all’occorrenza.

Devi tenere presente che matlab opera sulle matrici per cui anche un numero è visto come una matrice 1×1; per creare una matrice, prima di tutto devi assegnarle un nome, inserire il segno di uguaglianza e infine inserire i valori tra parentesi quadre. Ad esempio: a=[1 2 3; 4 5 6; 7 8 9] Ciò che apparirà sarà a= 1 2 3 / 4 5 6 / 7 8 9 / Infatti i numeri non separati dal punto e virgola appariranno sulla stessa riga mentre quelli separati dal punto e virgola si troveranno sulle righe successive. Inoltre, ponendo un punto e virgola dopo la parentesi quadra, matlab memorizzerà l matrice appena scritta ma essa non apparirà sullo schermo. Per effettuare le operazioni si utilizzano i classici simboli, -, *, /

Delle matrici particolari le potete ottenere con i seguenti comandi: A=zeros(4,5) In questo caso otterrete una matrice di zeri con 4 righe e 5 colonne: 0 0 0 0 0 / 0 0 0 0 0 / 0 0 0 0 0 / 0 0 0 0 0 / A=ones(3,3) matrice di 1 di dimensioni 3X3 (3 righe e 3 colonne); A=rand(4,4) matrice di valori random di dimensioni 4X4; A=magic(3) matrice 3X3 in cui la somma degli elementi in diagonale, sulle righe e sulle colonne è la stessa.

Divertitevi a giocare con le matrici e ad effettuare semplici calcoli. Ovviamente, si possono creare anche dei vettori semplicemente ponendo che una delle due dimensioni della matrice (righe o colonne) sia pari a 1. In alternativa ci sono altri metodi per creare vettori numerici. Il primo è il seguente: a=linspace(0,10,11) in questo caso il comando linspace crea un vettore con 11 numeri che vanno da 0 a 11, equispaziati. Il vettore a sarà: 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Il secondo è: a=0:10:30 In tal caso avrete un vettore di valori da 0 a 30 equispaziati di 10: Il vettore a sarà: 0 10 20 30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Giovani e Web 2020
Shale theme by Siteturner